8 Marzo, il giorno della festa delle donne

Ho sentito dire a una donna:
"Vorrei rinascere uomo"
Che perdita sarebbe per tutti noi.
il diavoletto“Parole sante. Anfatti poi chi ce laverebbe le mutande, chi ce stirerebbe i pantaloni e ce farebbe da magnà?”


L’umanità intera ha bisogno di te, così come sei, unica, e perciò insostituibile perché ci riempi la vita con valori fondamentali come amore, tenerezza, affetto e calore.
il diavoletto“Tutti boni a dì tenerezza e affetto. Ma de che, casomai ci riempiono de chiacchiere. Er problema è che le donne ci fanno ‘na capa tanta! E DÙ PALLE COSÍ.”

Ispiri vivi pensieri e rendi futile e noioso tutto ciò che prima era stato importante ed essenziale.
il diavoletto“Ahò... lassa perdere. Meglio la maggica Roma.”.

Ci hai migliorato trasformandoci in quello che non avremmo mai pensato di essere.
il diavoletto“Mo c’hai proprio ragione. Grazie alle donne che fanno i fatti di casa, spaparacchiato sur divano col Corriere dello sport me so proprio acculturato.”

Ci hai spinto a realizzare imprese incredibili, ad accettare delle sfide altrimenti inimmaginabili, impensabili.
il diavoletto“Imprese incredibili? Bravo! Ciai preso! Addirittura ieri ho portato i carzettini nel cesto dei panni zozzi... a mi madre gliè preso quasi un colpo!”

Lo dimostra la storia con mille esempi di uomini celebri che, dietro di loro, hanno avuto sempre una donna.
il diavoletto“’Na donna? Casomai tante donne.”

Sei come una cometa, una luce abbagliante, che guida fra gli ostacoli e per questo, in occasione dell’8 Marzo, voglio dedicarti una poesia.
il diavoletto“La luce abbagliante? Ma de che stamo a parlà? E vabbè l’8 Marzo, la festa della donna, ‘na poesia, ‘na mimosa… ahò ma da domani e per il resto dell’anno, deve tornà tutto come prima!”


Tu sei come la luna, bella come nessuna.

Sei bella riflessa sul mare
la tua luce affascina,
rapisce,
guida fra gli ostacoli.
Le tue forme attraggono,
seducono,
ispirano vivi pensieri.
Luna sei bella riflessa sul mare
ma del riflesso ti ho denudata
e avvinto ho scoperto
che la bellezza è in te
nella tua anima.



G. D’Angelo